Pancia Piatta:ecco tutti i segreti per ottenerla

Se stai leggendo ora questo articolo molto probabilmente hai bisogno di perdere anche tu quel grasso addominale che ti infastidisce e di cui vorresti liberarti una volta per tutte. Non sei l’unica a sentirti così frustrata: circa il 60% delle donne ritiene che la pancia sia la parte più problematica del loro corpo e la vorrebbe piatta e tonica.

Molte donne hanno provato davvero di tutto per riuscire ad avere un ventre piatto, ma la maggior parte di questi accorgimenti non ha funzionato e ora ci si è rassegnate al proprio triste destino.

Invece basta solo un po’ di concentrazione, impegno e determinazione per ottenere quelle forme che hai sempre desiderato. Segui pertanto la nostra guida senza perdere una riga!

Quali sono le cause del grasso sulla pancia?

L’obesità addominale o centrale sono altri termini che si utilizzano per definire il grasso che si concentra nella zona dell’addome. La pancia grassa è causata da un accumulo di grasso viscerale. Oltre al grasso viscerale vi è poi il grasso sottocutaneo che si trova sotto la pelle del ventre ed è molto pericoloso quando aumenta troppo.

Ecco quindi un breve elenco di cattive abitudini che, a lungo andare, diventano nemiche della linea perfetta.

Scarsa attività fisica

E’ facile da capire che se introduciamo più calorie di quelle che bruciamo, senza ombra di dubbio metteremo su chili e mantenersi attivi è pertanto un semplice metodo per mantenersi in forma. Negli ultimi decenni i nostri stili di vita si sono modificati promuovendo il confort in un ambiente che richiede poca energia.

Uno dei principali fattori di rischio è proprio lo stile di vita sedentario che porta come conseguenza l’obesità addominale.

Eccessivo consumo di grassi trans

Questa tipologia di grassi appartiene alla categoria peggiore che mangiamo. I grassi trans si ottengono trasformando gli oli liquidi in grassi nella forma solida, con l’utilizzo di idrogeno. Un consumo eccessivo di questi grassi causa resistenza all’insulina, malattie cardiache ed infiammazioni. E sono anche i responsabili degli accumuli di grasso nella zona viscerale. Questi grassi si trovano principalmente nei biscotti, nella margarina, nei crackers e in altri prodotti. E’ pertanto consigliabile sostituirli con grassi polinsaturi e monoinsaturi.

Eccessivo consumo di alimenti ricchi di zuccheri

Ogni giorno, senza nemmeno accorgersi, consumiamo molto più zucchero di quello che pensiamo, sia con gli alimenti che anche con le bevande. Lo zucchero, come ben sappiamo, è costituito da molecole di glucosio e di fruttosio: il primo viene subito assorbito dall’organismo, ma il secondo viene invece metabolizzato dal fegato. Se la nostra alimentazione giornaliera è ricca di fruttosio, il fegato va in tilt e lo trasforma velocemente in grasso che si accumula prevalentemente nell’addome.

Pertanto è importante prestare grande attenzione alle bevande ed ai cibi dolci che consumiamo giornalmente.

Alimentazione con basso contenuto di fibre

Nella lotta al peso eccessivo le fibre giocano un ruolo davvero molto importante. Le fibre sono infatti molto utili per sentirsi sazi e ridurre l’assorbimento di calorie. Troviamo la fibra solo negli alimenti di origine vegetale e ha la caratteristica di non riuscire ad essere digerita dal nostro corpo e pertanto non apporta calorie. Dona un senso di sazietà che dura per diverse ore proprio perchè rimane nel nostro organismo a lungo prima di essere espulsa tramite le feci.

Pertanto, una dieta povera di fibre e ricca di carboidrati raffinati aumenta il grasso addominale.

Come ottenere una pancia piatta con il digiuno intermittente

Il digiuno intermittente è un metodo molto efficace per quel che riguarda la perdita di peso e soprattutto per la lotta al grasso addominale. Il digiuno intermittente altro non è che l’astinenza dal cibo per un periodo determinato, in modo tale da alternare periodi in cui ci si alimenta a periodi di digiuno.

Non può essere considerato una vera e propria dieta in quanto non vi sono precise indicazioni sugli alimenti da consumare, ma è invece importante tenere conto delle ore che trascorrono tra un pasto e l’altro. Nonostante non vengano indicati con precisioni gli alimenti da consumare è utile seguire una dieta sana e ben equilibrata se si desidera ottenere un ventre tonico.

Il digiuno permette al vostro corpo di bruciare i grassi in eccesso accumulati in zone critiche come la pancia. Come sappiamo, il grasso corporeo è semplicemente energia alimentare che è stata immagazzinata e quindi, se vi astenete dal mangiare per un po’ di ore, il vostro corpo brucerà essenzialmente il proprio grasso per alimentare il corpo.

Quando si ingeriscono più calorie di quante ne richieda il corpo, le calorie in eccesso saranno immagazzinate come grasso per essere usate in seguito, quando necessario. L’ormone insulina è il principale protagonista di questo processo di conservazione del cibo.

Vi sono diverse tipologie di digiuno intermittente che variano a seconda delle ore in cui ci si astiene dal mangiare. Le principali sono: Eat stop Eat (si digiuna per 24 ore di file 2 volte a settimana), Digiuno 16/8 (si digiuna per 16 ore e si mangia solo nelle restanti 8) e Digiuno 5:2 ( si mangia per 5 giorni e si digiuna per 2).

Alimenti consigliati per dimagrire la pancia

Vediamo quali sono i migliori cibi che si dovrebbero mangiare per avere la pancia piatta:

Carne Rossa magra: può essere consumata 2-3 volte alla settimana ed il taglio preferibile è il controfiletto. La carne rossa è ricca di vitamina B12, aiuta a migliorare la sensibilità del corpo all’insulina.

Carne di tacchino o di pollo: La carne bianca è considerata tre volte più potente nella lotta contro il grasso di pancia. È ricca di vitamina B12, acidi omega 3 DHA e metionina. Questi tre nutrienti sono essenziali in quanto svolgono un ruolo chiave nello spegnimento dei geni legati alla resistenza all’insulina e all’obesità.

Uova: è preferibile non consumarne più di 2 a settimana. Le uova sono ricche di colina, nutriente in grado di bruciare i grassi.

Legumi: fanno parte di questa categoria tutti i tipi di fagioli, piselli e lenticchie. Essi contengono una sostanza
nutritiva nota come genisteina, molto utile quando si tratta di spegnere i geni grassi che causano l’obesità e il grasso della pancia e riduce la capacità del corpo di immagazzinare il grasso.

Frutta fresca e verdura: per quel che riguarda la frutta è importante consumarla tutta, variando spesso. è preferibile scegliere la frutta rossa pigmentata. che contiene una sostanza nota come antocianina. La funzione di questa sostanza è quella di disattivare i geni responsabili dell’accumulo di grasso. Tra le verdure è consigliabile concentrarsi su quelle a foglia verde.

Altri cibi da consumare sono il pesce, i cereali, il cioccolato fondente, l’avena, quinoa e molti altri.

Spero che la nostra piccola guida vi sia piaciuta e avremo modo di approfondire l’argomento anche su altri articoli. Alla prossima!

 

Lascia un commento

MIGLIOR BRUCIA GRASSI 2022SCOPRI DI PIU'