Cistite: cause, sintomi e rimedi

La cistite è un’infezione abbastanza comune, soprattutto nelle donne giovani, ma può colpire anche uomini e bambini. È caratterizzata da minzione frequente, accompagnata da sensazione di bruciore. A volte c’è anche un dolore fastidioso nella parte bassa dell’addome.

La cistite è un’infezione solitamente causata da batteri E. coli . Il più delle volte questi batteri entrano nella vescica dall’uretra o dall’ano. In rari casi, l’infezione è causata anche da altri microbi come virus e funghi.

Se si soffre di cistite è molto importante bere tanto durante la giornata.

I batteri si diffondono più facilmente nella vescica nelle donne. Ciò è dovuto alla vicinanza della bocca dell’uretra all’ano e alla vagina. Molte donne possono soffrire di questo disturbo molte volte durante la loro vita. Il tratto urinario di una persona sana è sterile e non contiene germi o microbi.

In questo articolo tratteremo l’argomento a 360 gradi individuandone cause e rimedi.

Quali sono le cause principali della cistite?

Nella maggior parte dei casi di infezione, è causata da E. coli ( Escherichia coli ). Questo batterio si trova naturalmente nel nostro organismo ed è presente anche nelle feci. La sua presenza nel tratto digestivo non rappresenta una minaccia, ma quando entra nella vescica e aderisce alle sue pareti, può provocare fastidiose  cistiti. E’ importante intervenire tempestivamente, infatti se il paziente inizia il trattamento troppo tardi, i batteri possono diffondersi anche nei reni.

Il coliforme (Escherichia coli) può entrare nel tratto urinario, ad esempio attraverso l’uretra. È sufficiente che una persona utilizzi un asciugamano contaminato o svolga in modo improprio attività igieniche. La cistite può anche essere causata dallo stare seduti su pietre fredde, muri, ecc. Inoltre, anche sedersi sulla spiaggia con un costume da bagno bagnato potrebbe facilitare questa infezione.

In alcuni casi, la causa della cistite è un rapporto sessuale occasionale senza l’utilizzo del preservativo. È più facile che i batteri entrino nell’uretra durante il rapporto. A volte, durante un rapporto sessuale, la mucosa dell’uretra viene sollecitata, e ciò favorisce anche la riproduzione dei germi. Lo sviluppo dei batteri è favorito anche dalla sudorazione e dal surriscaldamento delle zone intime.

Oltre all’infezione da bacilli del colon, l’uso di prodotti da bagno profumati può anche causare infiammazioni. I deodoranti intimi, in particolare, rappresentano una minaccia. In alcune donne, la cistite è causata da contraccettivi vaginali e tamponi.

Quali sono i sintomi della cistite?

Le donne di solito soffrono di cistite perché, a differenza degli uomini, la loro uretra è cinque volte più corta, quindi i germi possono penetrare più velocemente nella vescica. Uno dei sintomi principali della malattia è l‘urgenza di urinare frequentemente, a volte anche costante. È accompagnato da dolore acuto e bruciore durante la minzione. Nelle fasi acute della cistite, il paziente emette solo una piccola quantità di urina.

A volte l’unico sintomo della cistite è la batteriuria , caratterizzata dalla presenza di batteri nelle vie urinarie. L’urina del paziente è quindi di colore scuro e ha un odore specifico. Una persona malata può provare mal di schiena e dolore addominale. È spesso accompagnato da febbre bassa.

Cistite nei bambini

La cistite in un bambino ha sintomi diversi rispetto ad un adulto. È una delle infezioni batteriche più comuni . Può essere difficile da riconoscere, soprattutto nei bambini più piccoli. A differenza degli adulti, i ragazzi hanno maggiori probabilità di contrarre la cistite. Tuttavia, soprattutto in età adolescenziale, è un infezione che si presenta più frequentemente nelle ragazze.

La causa della malattia anche nei bambini è anche in questo caso il batterio Escherichia coli. I fattori che contribuiscono all’insorgenza dell’infezione possono essere, ad esempio, un difetto nel sistema urinario o la presenza di un’infezione del tratto urinario in altri membri della famiglia. Tuttavia, la malattia può essere dovuta anche dall’igiene personale non accurata.

I sintomi della presenza della cistite nei bambini sono il dolore e la sensazione di bruciore che accompagna la minzione. Nei bambini, come negli adulti, possono comparire ematuria e secrezione purulenta dall’uretra. Altri sintomi di cistite nei bambini sono dolore addominale e difficolta ad urinare.

Cistite: cure e rimedi naturali

La malattia non è pericolosa se viene diagnosticata e trattata precocemente. Tuttavia, la mancata adozione di misure appropriate può portare a malattie croniche e gravi complicazioni, inclusa la nefrite . Dopo aver notato i primi sintomi della malattia, dovresti consultare immediatamente un medico. Una vescica malata può essere curata sia a casa che con antibiotici o sulfamidici ad ampio spettro.

Il trattamento della cistite con antibiotici richiede da 7 a 10 giorni. Sebbene il paziente si sentirà sollevato poche ore dopo l’assunzione della prima dose, è sconsigliabile interrompere il trattamento. In caso contrario, i batteri diventeranno resistenti all’antibiotico. La conseguenza sarà una ricaduta della malattia con una forma più acuta. Anche dopo la scomparsa dei sintomi della malattia, alcuni giorni dopo l’inizio del trattamento, sarà consigliabile eseguire nuovamente l’analisi delle urine.

Farmaci per la cistite

I farmaci per la cistite sono disponibili senza necessità di ricetta medica del proprio medico curante. Tuttavia, non dovrebbero essere assunti da persone con infezione estesa del tratto urinario, perché altri preparati potrebbero essere più utili nel loro caso. I farmaci per la cistite includono: farmaci antinfiammatori non steroidei . Inoltre, erbe come la camomilla e l’estratto di betulla possono anche aiutarti a urinare.

Un rimedio provato per la cistite è l’estratto di mirtillo rosso. Questo estratto è spesso utilizzato per i bambini ed è disponibile senza bisogno di prescrizione medica. Grazie ad esso, i batteri non aderiscono alle pareti della vescica e avviene il processo di escrezione di microrganismi dalle vie urinarie. La presenza di vitamina C nei mirtilli acidifica l’urina, riducendo anche la moltiplicazione dei batteri. Tuttavia, anche prima di utilizzare l’estratto di mirtillo rosso, consultare il medico o il farmacista.
I rimedi naturali per la cistite includono anche: il ginepro comune, il ribes nero, i semi di zucca ,il prezzemolo e
uva ursina.

Il ginepro comune è una ricca fonte di flavonoidi. Il ribes nero stimola le difese naturali dell’organismo necessarie per ridurre i patogeni. Anche il prezzemolo e i semi di zucca hanno un forte effetto diuretico.

Come coadiuvante nel trattamento della cistite, puoi anche bere il tè alle foglie di fragola selvatica .

Al fine di prevenire la superinfezione secondaria durante il periodo di infezione, dovremmo prestare particolare attenzione all’igiene delle parti intime . Per il lavaggio è meglio utilizzare liquidi per l’igiene intima, in particolare quelli contenenti batteri vivi. Mantengono il pH naturale della pelle e delle mucose, hanno forti proprietà battericide, virali e fungicide e allo stesso tempo non provocano irritazioni.

Come avrete avuto modo di leggere la cistite non è un’infiammazione pericolosa, ma è sempre meglio non trascurarla e farsi visitare dal proprio medico curante che saprà consigliarvi al meglio.

Lascia un commento

MIGLIOR BRUCIA GRASSI 2022SCOPRI DI PIU'